L’arte di porre le domande che sviluppano il pensiero matematico

Interessante articolo qui:

http://www.academia.edu/2013415/Herbel-Eisenmann_B._and_Breyfogle_L.M._2005_._Questioning_our_patterns_of_questions._Mathematics_Teaching_in_the_Middle_School_10_9_484-489

Di fatto si stabilisce una classificazione di domande:

  • quelle secche (o sai o non sai), di approccio sommativo
  • quelle dialogiche (con ulteriori domande guida), di approccio formativo

La parte interessante è l’idea che le domande guida per essere realmente formative, dovrebbero partire dai pensieri dell’allievo e non essere imbeccate del pensiero dell’insegnante. Si dovrebbe indìsomma aver cura di far dire all’allievo cosa intende e aiutarlo a selezionare i pensieri matematici che potrebbero essergli utili per risolvere il suo problema, magari facendosi aiutare dalle domande del resto della classe e magari chiedendo agli altri in che altro modi si potrebbe esprimere quello che ha detto il compagno

A volte infatti le risposte si fanno troppo attendere e dunque potrebbe essere un’ottima idea quella di chiedere al resto della classe se capiscono cosa intende il compegno e se saprebbero dirlo meglio

Per prepararsi a questo (cioè ad interpretare efficacemente i pensieri degli allievi) potrebbe essere strategico immaginare prima della lezione strategie risolutive alternative

Gli autori suggeriscono anche di videofilmare le lezioni per riflettere con più calma sull’efficacia delle varie domande. Bisogna informarsi a quali condizioni questo è possibile

Questa voce è stata pubblicata in Didattica, modellizzare. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...